Abarlugòu

Da Zeneize-Italiano.

Lemma incompleto: per inserire o conoscere le motivazioni selezionare l'immagine
 
1. Stordito
Parte del discorso della parola genovese

Aggettivo

Abarlugòu
non è ancora presente sul rimario

 

info Grafîa ofiçiâ Grafia semplificata Pronuncia (SAMPA)
m.s. abarlugòu abarlugou [abarly"gOw]
f.s. abarlugâ abarlugâ [abarly"ga:]
m.p. abarlugæ abarlugæ [abarly"gE:]
f.p. abarlugæ abarlugæ [abarly"gE:]
Abarlugòu sui vocabolari storici
Giuseppe Olivieri (1841)
Vedi
Abbarlügóu. Sbalordito, Stordito, Balordo. Sbalordito differisce da Balordo. Una forte impressione, rende l'uomo sbalordito e lo tiene balordo. Sbalordito, indica il primo effetto; balordo, l' effetto continuato. Quando parlasi dello stato naturale o abituale della mente, balordo esprime più di sbalordito, e s' usa d'ordinario nel positivo, dove sbalordito s' accoppia con la particella negativa. Per indicare un uomo accorto, si dice che non è sbalordito. Dirgli che non è balordo sarebbe un tristo elogio. Stordito è più di Sbalordito.
Giuseppe Olivieri (1851)
Vedi
Abbarlügòu. Abbarbagliato, sbalordito, stordito, balordo.
Giovanni Casaccia (1851)
Vedi
abbarlûgôu   part. Abbagliato, Abbarbagliato. §. Figurat. si adopera per Istupido, Insensato: Abbarlûgôu dâ miseja; Intronato dalla miseria
Giovanni Casaccia (1876)
Vedi
Dalla voce Abarlugâ:
§ Abbarlùgôu p. pass. Abbagliato, Abbarbagliato, ecc. V. i vari significati del verbo.
dä misëia; Intronato dalla miseria.
Voci correlate
Abarlugâ
Visitate la pagina di Aiuto per contribuire alla realizzazione del Grande Dizionario della Lingua Genovese.
Strumenti personali
Dizionario Italiano-Genovese