Bagón

Da Zeneize-Italiano.

Lemma incompleto: per inserire o conoscere le motivazioni selezionare l'immagine
 
1. Scarafaggio
2. Blatta
Parte del discorso della parola genovese

Sostantivo maschile

Bagón
non è ancora presente sul rimario

Descrizione
Insetto lucido e nero, spesso presente nelle abitazioni.
info Grafîa ofiçiâ Grafia semplificata Pronuncia (SAMPA)
m.s. bagón bagon [ba"guN]
m.p. bagoìn bagoin [ba"gwiN]
Bagón sui vocabolari storici
Giuseppe Olivieri (1841)
Vedi
Bagón. Scarafaggio, Scarabeo. Quello che si trova in certe case povere sudicie, e che sta anco negli avelli, ed altri luoghi sudici, chiamasi Piattola.
Giuseppe Olivieri (1851)
Vedi
Bagùn. Scarafaggio, scarabeo. Quello che si trova in certe case povere, sudicie, o assai vecchie, e che sta anco negli avelli, ed altri luoghi sudici chiamasi blatta, in Toscana, piattola. Zügâ au bagùn, fare alle bruschette.
Giovanni Casaccia (1876)
Vedi

Bagōn s. m. Blatta, Tosc. Piattola, Rom. Bagherozzo, Napol. Scarafone; Specie d'insetto che si trova ne' forni, nelle cucine e in altri luoghi caldi o sucidi. Ha il colore d'un bruno carico; poco o nulla si serve delle sue ali, ma corre speditamente; il suo odore è nauseoso e si comunica a tutto ciò che tocca: durante il giorno si nasconde nei buchi delle pareti, sotto le assi, ecc., ed esce poi di notte a fare i suoi saccheggi. - Scarafaggio o Scarabeo stercorario (Bagōn), dicesi Quello di campagna, che depone le uova nello sterco di cavallo o di vacca, e lo riduce in forma di palla rotolandolo per terra, e conducendolo dove vuol tenere o conservare le sue uova.

Tocco: Specie di giuoco, che si fa alzandosi da ciascuno uno o più diti a suo talento, e facendo cader la sorte in quello, in cui termina la contazione, secondo il numero dei diti alzati.
§ Zûgâ a-o bagōn; Fare al tocco.
V.D.M. (1923)
Vedi
Bagun
Scarafaggio
Visitate la pagina di Aiuto per contribuire alla realizzazione del Grande Dizionario della Lingua Genovese.
Strumenti personali
Dizionario Italiano-Genovese