Bibìn

Da Zeneize-Italiano.
Versione del 29 mar 2013 alle 04:31 di Franco Bampi (Discussione | contributi)
(diff) ← Versione meno recente | Versione attuale (diff) | Versione più recente → (diff)
Lemma incompleto: per inserire o conoscere le motivazioni selezionare l'immagine
 
1. Tacchino
Parte del discorso della parola genovese

Sostantivo maschile

Bibìn
non è ancora presente sul rimario

Note
1.
Al femminile fa bibìnn-a.
info Grafîa ofiçiâ Grafia semplificata Pronuncia (SAMPA)
m.s. bibìn bibin [bi"biN]
m.p. bibìn bibin [bi"biN]
Bibìn sui vocabolari storici
Giuseppe Olivieri (1841)
Vedi
Bibín. Tacchino, Pollo d'India, Gallinaccio, specie di uccello gallinacceo che ha la testa rossa e cerulea e sparsa di alcuni peli, alla radice del naso è attaccata una caruncola carnosa e conica. Al petto del maschio è un fascio di peli neri e duri.
Giovanni Casaccia (1876)
Vedi

Bibbin s. m. Gallinaccio, Gallo o Pollo d'India e volg. Tacchino: Sorta d'uccello domestico, e alquanto più grosso del gallo, che ha la testa e la parte superiore del collo coperta di pelle bitorzoluta, ora turchiniccia ed ora rosseggiante, chiamala Caruncola, e sulla fronte una Caruncolella, la qual talora si allunga e gli pende sul becco. In alcuni luoghi della Tosc. dicesi anche Billo.

" Soro, Bescio, Zugo, Avanotto, Cucciolotto, Carciofo, ecc. V. Babilan.
§ O bibbin ō fa da scignōa; Il tacchino fa la ruota, dicesi quand'esso striscia l'ali e spiega la coda a guisa di ruota come fanno i pavoni.
§ O bibbin ō fa glò glò; Il tacchino gorgoglia.
§ Roba da fâ rïe i bibbin; Cosa da far ridere le telline e i ranocchi, dicesi di Cosa ridicola al maggior segno.
Gaetano Frisoni (1910)
Vedi
Bibbin,  s. m.  tacchino, gallinaccio, pollo d'India ║ — sarvægo, otarda ║ (fig) babbeo, balordo, minchione ║ roba da fâ rïe i —, cosa da far ridere i ranocchi.
V.D.M. (1923)
Vedi
Bibin
Tacchino
Voci correlate
Bibìnn-a
Visitate la pagina di Aiuto per contribuire alla realizzazione del Grande Dizionario della Lingua Genovese.