Dànno

Da Zeneize-Italiano.
Lemma incompleto: per inserire o conoscere le motivazioni selezionare l'immagine
 
1. Danno
Parte del discorso della parola genovese

Sostantivo maschile

Dànno
non è ancora presente sul rimario

 

info Grafîa ofiçiâ Grafia semplificata Pronuncia (SAMPA)
m.s. dànno danno ["dannu]
m.p. dànni danni ["danni]
Dànno sui vocabolari storici
Giovanni Casaccia (1876)
Vedi

Danno s. m. Danno, Danneggiamento, Nocumento, Pregiudizio, Discapito, Perdita, Jattura.

§ Caxona dō danno; Arrecar danno V. sopra Dannezzâ.
§ Fâ danno; Spandere, Versare, dicesi de' vasi, i quali essendo incrinati lascian fuggire dalle fessure il liquido che contengono. - Trapelare al contr. si riferisce soltanto al liquore contenuto nel vaso, e significa Lo scappare ch'ei fa da questo uscendo per sottilissime fessure.
§ Fâse dō danno; Danneggiarsi, Pregiudicarsi: Far danno a se stesso.
§ Sò danno; Suo danno, Tanto peggio per lui.
Gaetano Frisoni (1910)
Vedi
Danno,  s. m.  danno ║ dâ — arrecar danno ║ fâ —, spandere, colare.
Visitate la pagina di Aiuto per contribuire alla realizzazione del Grande Dizionario della Lingua Genovese.