Grîgoa

Da Zeneize-Italiano.
Lemma incompleto: per inserire o conoscere le motivazioni selezionare l'immagine
 
1. Lucertola
Parte del discorso della parola genovese

Sostantivo femminile

Lucertola.jpg
Grîgoa
non è ancora presente sul rimario

Forme alterate
1.
vezzeggiativo ¤ lucertolina
  f.s. ¤ grîgoêta ¤ grigoeta ¤ [gri:"gwe:ta]
  f.p. ¤ grîgoête ¤ grigoete ¤ [gri:"gwe:te]
2.
diminutivo ¤ lucertolina
  f.s. ¤ grîgoìn ¤ grigoin ¤ [gri:"gwiN]
  m.p. ¤ grîgoìn ¤ grigoin ¤ [gri:"gwiN]

Fraseologia
1.
Stànni aténto quànde t'àrvi o barcón, che no càzze de grîgoe de d'in sciâ giöxîa. ║ Sta' attento quando apri la finestra, che non cadano lucertole dalla persiana.
info Grafîa ofiçiâ Grafia semplificata Pronuncia (SAMPA)
f.s. grîgoa grigoa ["gri:gwa]
f.p. grîgoe grigoe ["gri:gwe]
Grîgoa sui vocabolari storici
Giuseppe Olivieri (1841)
Vedi
Grigua. Lucertola, Lucerta, animale della classe de' rettili ovipari, di corpo a quattro piedi, nudo, fornita di coda lunga e anellosa, le squame acute, un collare sotto la coda formato di squame, cinque dita unghiate; è di colore verde e corre velocemente. Aver la lucertola di due code, vale essere fortunato, perché fra la gente di cervello debole corre una superstiziosa voce, che uno che tenga addosso una lucertola con due code, sia fortunatissimo.
Giuseppe Olivieri (1851)
Vedi
Grigua. Lucertola, lucerta, animale della classe de' rettili ovipari.
Giovanni Casaccia (1851)
Vedi
grigoa   s. f. Lucertola. Picciol serpentello oviparo, di color bigio, che ha quattro gambe. § Aveì a grigoa de due cöe; Aver la lucertola da due code, e vale Essere fortunato, perché fra la gente di cervello debole corre una superstiziosa voce, che uno che tenga addosso una lucertola con due code, sia fortunatissimo, e grandemente privilegiato da Plutone, perché aveva due code.
P.F.B. (1873)
Vedi
Grigoa. Lucertola.
Giovanni Casaccia (1876)
Vedi

Grigoa s. f. Lucerta, Lucertola: Piccolo serpentello oviparo, di color bigio, che ha quattro gambe e lunga coda.

§ Aveì a grigoa de due côe; Aver la lucertola da due code, dicesi comun. di Chi è molto fortunato.

Grigoëta s. f. Lucertolina, piccola lucertola.

Grigoin V. sopra Grigoëta.

Gaetano Frisoni (1910)
Vedi
Grigoa,  s. f.  lucertola.
V.D.M. (1923)
Vedi
Grigua
Lucertola. Questo rettile comunissimo si ciba d'insetti, ragni e lombrici. È un animaletto innocuo.
Alfredo Gismondi (1955)
Vedi
Grïgoa  s. f.  Lucertola, coi diminutivi grigoëta e grigoin (Podarcís muralis).
Visitate la pagina di Aiuto per contribuire alla realizzazione del Grande Dizionario della Lingua Genovese.