Mesoîa

Da Zeneize-Italiano.
Lemma incompleto: per inserire o conoscere le motivazioni selezionare l'immagine
 
1. Falce messoria
2. Falcetto
Parte del discorso della parola genovese

Sostantivo femminile

Mesoîa
non è ancora presente sul rimario

Descrizione
Attrezzo costituito da una lama ricurva affilata nella parte interna, usato per mezzo di un manico posto ad una delle due estremità del semicerchio, usato per tagliare l'erba.

Etimologia
latino - Meto, -is, messui, messum, ēre. Mietere.

Note
1.
La falce a manico lungo si chiama scoriàtta.

Fraseologia
1.
Mæ làlla a m'à regalòu 'na mesoîa co-a quæ aviö seretòu çénto mêtri quàddri d'èrba. ║ Mia zia mi ha regalato un falcetto col quale avrò tagliato centro metri quadrati d'erba.
info Grafîa ofiçiâ Grafia semplificata Pronuncia (SAMPA)
f.s. mesoîa mesoîa [me"swi:a]
f.p. mesoîe mesoîe [me"swi:e]
Mesoîa sui vocabolari storici
Giuseppe Olivieri (1841)
Vedi
Messoja. Falce, strumento di ferro curvo come la zanna del cinghiale, col quale si segano le biade e l'erba.
Giovanni Casaccia (1876)
Vedi

Messuïa s. f. Falce: Strum. di ferro curvo come la zanna del cinghiale, col quale si segano le biade e l'erba: altrim. Falce messoria o da mietere.

V.D.M. (1923)
Vedi
Messuïa.
Falce.
Voci correlate
Scoriàtta
Visitate la pagina di Aiuto per contribuire alla realizzazione del Grande Dizionario della Lingua Genovese.