Ramadàn/2

Da Zeneize-Italiano.
Lemma incompleto: per inserire o conoscere le motivazioni selezionare l'immagine
 
1. Chiasso
2. Baccano
Parte del discorso della parola genovese

Sostantivo maschile

Ramadàn/2
non è ancora presente sul rimario

Etimologia
arabo - رمضان [ramaḍān]. Letteralmente, significa 'mese caldo'. Il termine, di diretta importazione araba, ha assunto il suo proprio significato in genovese a causa del frastuono e del baccano che, durante tale periodo, in cui è proibito mangiare, bere, fumare o avere rapporti sessuali dall'alba al tramonto, i fedeli alla religione musulmana compivano in segno di festeggiamento, al calar della sera.
info Grafîa ofiçiâ Grafia semplificata Pronuncia (SAMPA)
m.s. ramadàn ramadan [rama"daN]
m.p. ramadén ramaden [rama"deN]
Ramadàn sui vocabolari storici
Giuseppe Olivieri (1851)
Vedi
Ramadàn. Fracasso grande, forse da ramatare. Ramadan, è il gran digiuno o quaresima de' maometani, ed è pure il nome del loro nono mese, durante il quale si fa tal digiuno, altrimenti ramazan.
Giovanni Casaccia (1876)
Vedi

Ramaddan s. m. Frastuono, Fracasso, Rumore, Baccano, Trambusto, Diavoleto.

Gaetano Frisoni (1910)
Vedi
Ramaddan,  s. m.  (A.) baccano, frastuono, trambusto ║ fâ do —, far chiasso, rumore, strepito, patassio.
V.D.M. (1923)
Vedi
Ramadan
Baccano - trambusto.
Visitate la pagina di Aiuto per contribuire alla realizzazione del Grande Dizionario della Lingua Genovese.